Il Distillato di Legno è un corroborante molto ricco di acido acetico, tannini e polifenoli, in grado di potenziare le difese delle piante e del loro apparato radicale, il cui uso è consentito in agricoltura biologica.

Il Distillato di Legno si ottiene tramite la controcorrente di vapore utilizzando unicamente l’acqua fisiologica che è contenuta nella linfa del legno che viene estratta a gradienti diversi di temperatura.

L’estratto legnoso è successivamente inviato ad un filtro naturale in grado di rimuovere eventuali residui e quindi lasciato decantare per circa tre mesi al fine di ottenere un prodotto dal colore ambrato, dalle caratteristiche costanti, ma soprattutto biologico e naturale.

Il Distillato di Legno è composto da oltre 300 sostanze organiche sinergicamente attive in grado di favorire lo sviluppo delle difese endogene ed esogene delle piante il tutto senza lasciare residui, rendendo l’ambiente sgradito ad insetti e agenti patogeni, aumentando nel contempo l’efficacia della fotosintesi e l’assimilazione delle sostanze nutritive.

• Potenzia le difese immunitarie della pianta, rafforza l’apparato radicale e fogliare e l’aiuta nei momenti di stress biotici ed abiotici.

• Migliora la produttività stimolando la crescita della pianta, promuove lo sviluppo fascicolato delle radici ed aumenta l’allegazione dei frutti favorendo inoltre la crescita degli apparati fogliari e radicali con ricadute benefiche sull’assorbimento delle sostanze nutritive e dell’efficienza fotosintetica.

• Il sapore astringente ad opera dei tannini rende i tessuti vegetali sgradevoli a predatori e parassiti, interferendo con le sostanze odorose prodotte dalla pianta ed allontanando gli insetti nelle fasi fenologiche più delicate e vulnerabili.

• Ottimo per essere utilizzato in fertirrigazione è in grado di favorire la disponibilità di micro e macro elementi grazie all’azione di chelazione degli ioni metallici in soluzioni acquose.

• Grazie all’alta concentrazione di tannini e polifenoli è in grado di creare complessi solubili con polisaccaridi, proteine e ioni polivalenti che, facilmente assorbibili dalla pianta, aumentano produzione e qualità dei frutti.